Ossigenoterapia Iperbarica: le istruzioni per l’uso della 10^ Consensus Conference on Hyperbaric Medicine

A distanza di un anno dalla 10^ Consensus Conference on Hyperbaric Medicine, sono stati pubblicati importanti aggiornamenti sulle istruzioni per l’uso dell’ossigenoterapia iperbarica.

-consensu_conference_lilleLa conferenza si è svolta nel mese di aprile 2016 a Lille: i maggiori esperti si sono riuniti per discutere sul miglioramento della qualità dell’assistenza e della sicurezza della medicina iperbarica. In particolare si sono decise le raccomandazioni per le indicazioni cliniche accettate e non accettate e la pratica del trattamento con ossigeno iperbarico (OTI).

Per questo scopo sono stati adottati due sistemi: il sistema GRADE per le prove di analisi e il sistema di valutazione DELPH.

È stata fatta una rilettura approfondita dei testi già disponibili per la revisione, da parte di esperti selezionati, delle istruzioni esistenti.

Le indicazioni sono state suddivise nei seguenti livelli di raccomandazione per l’uso dell’ossigenoterapia iperbarica:

  • Livello 1 Fortemente raccomandata: quando l’uso della terapia è ritenuto opportuno e non c’è disaccordo fra gli esperti; il beneficio supera gli effetti indesiderati.
  • Livello 2 Raccomandata: l’uso dell’ossigenoterapia è ritenuto opportuno dalla maggioranza degli esperti ma esiste un certo grado di dissenso, poiché non è certo che i benefici superino gli effetti indesiderati.
  • Livello 3 Opzionale: l’uso dell’ossigenoterapia può essere una possibile misura facoltativa, ma non è supportato da evidenze sufficienti di azione benefica.

All’interno di ogni livello di raccomandazione sull’uso dell’ossigenoterapia sono stati individuati differenti gradi di evidenza:

  • Grado A: indica che gli studi controllati randomizzati (RCT) sono ritenuti sufficienti;
  • Grado B: indica che ci sono degli studi (RTC) a favore e un ambio consenso degli esperti;
  • Grado C: indica che non sono stati possibili degli studi (RTC) corretti, ma c’è un largo consenso degli esperti internazionali.

In occasione della conferenza sono state segnalate per la prima volta le raccomandazioni “negative” per le situazioni con evidenze di Livello 1, indicando per quale motivo, nei casi esaminati, l’uso dell’ossigenoterapia non sia appropriato.

La conferenza ha inoltre fornito nuove linee guida condivise per la pratica dell’ossigenoterapia.

Scarica gratuitamente il documento completo e la tavola riassuntiva:

10th ECHM Consensus Conference Recommendations on HBOT

Indicazioni-Europee (ECHM)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Antispam *